Wifi Surfer: Come Trovare le Password delle reti WiFi?

434

Wifi Surfer: Come Trovare le password delle reti WiFi?- Non è per voler fare gli Haker, semplicemente capita di avere bisogno di connettersi ad Internet e non avere l’abbonamento o il piano tariffario che lo consente oppure abbiamo semplicemente terminato il traffico a disposizione. Come fare? Spesso ci sono delle reti WiFi disponibili ma, ovviamente, sono protette da Password e non puoi accedere. Un modo c’è!

I router che consentono la connessione wireless nelle abitazioni, nei negozi, negli uffici, sono sempre protetti da Password senza la quale l’accesso è negato; sarebbe troppo bello navigare sfruttando una rete wireless gratuitamente, sulle spalle di qualcun altro.

I router escono dalla fabbrica con una Password preimpostata attraverso la quale l’utilizzatore può accedere alla rete Internet in modalità wireless ovunque si trovi nel campo di attività del Router stesso. In genere le persone non provvedono a cambiare la Password, resta quella di default.

I più avveduti la cambiano, impostano una nuova Password personale. Molti, poi, non la cambiano e dopo un po’ di tempo la dimenticano o perdono l’appunto su cui era stata scritta. E’ un bel problema: Come si fa ad accedere alla rete senza dover necessariamente cambiare il Router?

Per questo motivo è stata studiata l’App Wifi Surfer che consente di recuperare la Password dimenticata e riprendere l’accesso alla rete Internet in Wireless. Diversamente saresti costretto alla connessione con il cavo LAN ma è di una scomodità estrema.

L’App Wifi Surfer funziona sui sistemi operatici iOS e Android ed era disponibile sugli Store Online. Il suo utilizzo è molto semplice:

  • Si lancia l’App che scansiona tutte le reti disponibili in un raggio di circa 30 metri.
  • Si seleziona la rete di cui si vuole sapere la Password.
  • L’App avvia il calcolo con il sistema matematico del Magic Number e trova la Password

L’App Wifi Surfer funziona soltanto su reti Telecom e Fastweb e solo su Password di default originali, non è in grado di calcolare Password personalizzate, variate rispetto a quella di fabbrica.

Ai lettori più attenti non sarà sfuggito che abbiamo usato un verbo al passato “era disponibile”. Questo perché al rilascio, l’App era accompagnata da un avviso chiaro che il suo utilizzo era dedicato al caso di smarrimento e dimenticanza della propria Password e usata unicamente per questo scopo.

In realtà veniva usata per violare la rete e usarla per propri scopi personali. Per questo motivo, poco tempo dopo, è stata ritirata con la motivazione della sicurezza delle reti wireless.

Dunque, oggi è inutile che la cerchi sui vari Store, non la troverai più ma puoi ancora trovare App simili, disponibili per Android, ad esempio su Google Play, come Fastweb.Alice.WiFi.Recovery che ha la stessa funzionalità. Non funziona, però, su sistemi operativi iOS.

Ti è stato utile questo articolo? Commentalo e seguici su Facebook 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.