Smartphone Pieghevole Samsung Galaxy F Anticipazioni

0

Sembra proprio che il 2019 sia l’anno in cui alcuni dei nostri più fedeli compagni di viaggio prenderanno una “piega” notevolmente positiva. 

Ebbene sì, per tutti coloro che, da anni, stanno aspettando lo smartphone pieghevole, sembra che l’attesa sia oramai agli sgoccioli.

Il concetto del device che si flette, che fino a qualche anno fa era solo possibile immaginare, sta prendendo forma molto velocemente, in questo 2019.

Smartphone Pieghevole Samsung Galaxy F Come Sarà?

Tra pochi giorni, più precisamente il 20 febbraio 2019, nel corso dell’evento Samsung Unpacked, che si terrà a San Francisco, oltre all’atteso Galaxy S10, Samsung esporrà il suo primo smartphone pieghevole, conosciuto come Samsung Galaxy Fold o Galaxy Flex.

A dirla tutta, abbiamo già avuto a che fare, fino a qualche anno fa, con cellulari pieghevoli denominati a “conchiglia”.

Sicuramente ci sono notevoli differenze tra gli smartphone a chiocciola, come il bellissimo Samsung Ultra 11.8 (Z620) ed i futuri gioiellini, come, per l’appunto, il Galaxy Flex.

Ad oggi, rispetto a ieri, nei dispositivi troviamo software molto più fluidi e reattivi e hardware fatti di materiali di alta qualità, che conferiscono maggior sicurezza in ogni circostanza, come pure uno o più display, che vantano ottime risoluzioni e che sono di varie tipologie (all view display, con l’implementato delle modalità Always On, display senza bordi, rivestiti della protezione ecc ).

Ad ogni modo, andiamo a scoprire subito come si presenterà questo smartphone altamente tecnologico sotto il profilo delle specifiche hardware e del software.

Specifiche Tecniche Samsung Galaxy Flex Hardware e Software

Frontalmente, o per meglio dire quando il device è chiuso, troviamo, posto in uno dei due lati, un normalissimo cover display con risoluzione 840 x 1960 pixel, 4.58″ di diagonale ed un aspect ration di 21:9.

bidoo

A nostro avviso, un bellissimo ultra white verticale.

Invece, la risoluzione dello schermo flessibile, cioè quello che troviamo quando apriamo lo smartpnone, è di 1536 x 2152, con una diagonale di 7.3″, simile a quella dei tablet.

In effetti, questo Galaxy Flex ha una doppia personalità: è uno smartphone quando è chiuso ed un vero e proprio tablet quando è aperto.

Va detto inoltre che entrambi i pannelli sono dei super AMOLED e che la tecnologia Gorilla Glass, che da anni è parte integrante dei display degli smartphone top di gamma, è stata rimpiazzata con qualcosa di ugual efficacia, a proposito della resistenza a urti e graffi.

La sostanza, dunque, che compone il display pieghevole non è vetro, dato che il vetro non si può piegare.

Allora di che materiale è il display del samsung Galaxy Flex?

Lo schermo è fatto di un particolare polimero flessibile, rivestito di un materiale antiurto.

All’interno di questo device, come oramai è noto, vi saranno integrati due processori (Exynos 9820 e Snapdragon 855 di Qualcomm), a seconda dei mercati, affiancati da 8 GB di RAM e 128 GB di spazio, per quanto riguarda la memoria.

Focalizzandoci sulle due fotocamere posteriori scopriamo che entrambi saranno da 12 MP, mentre l’obiettivo frontale sarà da 8 MP, più che sufficienti per fare dei buoni selfie.

Della batteria, invece, sappiamo che, anche in questo caso, non è removibile ed avrà una capacità che si aggira tra i 5000 ed i 6000 mAh.

Non potevamo non nominare il sistema operativo, il quale sarà il nuovissimo Android 10 Q, anche se, per molti, questo device monterà Android 9 pie.

Prezzo Samsung Galaxy F

Il prezzo, come si poteva presumere, sarà molto alto e si aggirerà attorno ai $ 1499 e $ 1800.

In ultima analisi, si ritine che, nell’arco di quest’anno, il noto colosso coreano possa arrivare a vendere fino a 4 milioni di Galaxy Flex, di cui 1 milione al momento del lancio.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.