MacBook Pro Retina 13″: Tutto Quello Che Volete Sapere

Il KeyNote del 23 Ottobre 2012 è stato ricco di novità, ha visto la presentazione di tanti nuovi prodotti come l’iPad mini, l’iPad 4, i nuovi iMac, i nuovi Mac mini,  e il nuovo MacBook Pro Retina da 13 pollici.

In questo report approfondiremo le caratteristiche proprio del nuovo MacBook Pro Retina 13″, che si è allineato al nuovo design e alla nuova “filosofia” del fratello maggiore da 15″.

Design

Partiamo proprio dal lato estetico: il design del nuovo MacBook Pro si allinea perfettamente al 15″ Retina, esso è infatti molto sottile (20% più sottile rispetto alla vecchia versione) e quindi più compatto e leggero, pesa infatti 1,62Kg (mezzo chilo in meno rispetto alla vecchia versione).

La sottigliezza di questo computer è dovuta più che altro ad una massiccia ristrutturazione delle componenti interne, come la definitiva perdita dell’unità ottica. Proprio per questa ragione sia il lato destro che quello sinistro presentano porte: sul lato sinistro abbiamo la porta per il cavo di corrente, due porte Thunderbolt, una USB 3.0 ed il jack delle cuffie che funge anche da ingresso per il microfono; sul lato destro troviamo una USB 3.0, una HDMI e lo slot per le SD card. Su entrambi i lati, in basso, sono poi presenti delle fessure, predisposte per far circolare aria all’interno del Mac per il raffreddamento.

Ecco le dimensioni di questo nuovo MacBook:

Parlando di design dovremmo fermarci qui, ma quando si tratta di prodotti Apple sappiamo che il design non vuol dire solo esteriorità. Anche le componenti interne, completamente ridisegnate, rappresentano un grande esempio di design:

Mostrato il 15″

Caratteristiche tecniche

Prima di tutto dobbiamo sottolineare il fatto che l’allineamento al fratello maggiore da 15″ ha portato anche qui ad una “chiusura” nei confronti di ogni intervento esterno nella componentistica. Per ottenere questo grado di sottigliezza Apple ha dovuto impiantare tutto nella scheda logica, con degli standard proprietari: la RAM è impiantata nella scheda logica e non può essere sostituita o aumentata, così anche le unità di memoria flash, ecc. ecc. Questa soluzione, per quanto ha causato molti dibattiti riguardanti la riparazione e la possibilità di intervento dell’utente, è l’unica possibile per garantire un design così unico e anche per poter far posto alla componente che occupa il maggiore spazio all’interno del case: le batterie. Queste infatti occupano molto spazio e sono molto potenti, poiché ricordiamo che devono andare ad alimentare un Retina Display (che assorbe parecchio) garantendo comunque gli standard di autonomia a cui siamo abituati.

Ma andiamo al dunque. Il MacBook Pro Retina da 13″ esce in due configurazioni che hanno il medesimo processore ma differiscono per la capacità di storage degli SSD:

Prima configurazione:

  • Intel Core i5 dual-core a 2,5GHz
  • Turbo Boost fino a 3,1GHz
  • 8GB di memoria a 1600MHz
  • Unità di memoria flash da 128GB1
  • Intel HD Graphics 4000
  • Batteria integrata (7 ore di autonomia)

                                     € 1.779,00

Seconda configurazione:

  • Intel Core i5 dual-core a 2,5GHz
  • Turbo Boost fino a 3,1GHz
  • 8GB di memoria a 1600MHz
  • Unità di memoria flash da 256GB1
  • Intel HD Graphics 4000
  • Batteria integrata (7 ore di autonomia)

                                    € 2.079,00

Retina Display

Il grande protagonista è proprio lui,  il Retina Display: schermo retroilluminato LED da 13,3″ (diagonale) con tecnologia IPS,risoluzione nativa 2560×1600 a 227 pixel per pollice, supporto per milioni di colori. Niente da aggiungere, è un Retina eccezionale, meglio della carta stampata, rende l’esperienza utente veramente unica. Parlando di Retina Display non possiamo non ricordare che in esso è integrata una fotocamera FaceTime HD a 720p.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.