L’FBI Smentisce la Notizia dell’Hackeraggio di un Proprio Computer

In questo articolo vi informavamo che un gruppo di hacker chiamato AntiSec ha ottenuto 12 milioni di dati relativi a device Apple, tra i dati sono ovviamente compresi i dati personali degli utenti.

Il gruppo ha rivendicato l’operazione di hackeraggio dicendo di avere ottenuto questi dati introducendosi in un laptot di un agente dell’FBI, sfruttando una falla conosciuta di Java (per maggiori info consultate l’articolo precedente).

Non si è fatta ovviamente attendere la risposta dell’FBI che ha puntualmente smentito tutto. Secondo l’agenzia infatti non è arrivata alcuna conferma sul fatto che un laptop è stato bucato. L’FBI ha dichiarato che la notizia è assolutamente falsa e che l’agenzia non possiede dati relativi agli utenti Apple.

Beh, che una smentita sarebbe arrivata sembrava ovvio, perchè l’FBI non può permettersi di fare una figura del genere, sia perchè avrebbe dovuto ammette di avere qualche falla nei loro sistemi, sia perchè avrebbe dovuto spiegare cosa stesse facendo con 12 milioni di informazioni personali.

La situazione però non perde di interesse, anzi la trama sembra infittirsi, se l’FBI fosse veramente estranea a tutto ciò da dove vengono allora questi dati? Come saprete il gruppo di hacker ha pubblicato 1 milione di questi dati proprio per provare la veridicità della loro dichiarazione e i dati sembrano coincidere tutti con quelli realmente in possesso di Apple.

Non crediamo che la questione verrà facilmente lasciata cadere, e ci aspettiamo delle interessanti novità nelle prossime ore, quindi stay tuned ;).

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.