Jonathan Ive: “Avevamo realmente pensato di accantonare il progetto iPhone”.

The Telegraph riporta una parte di un’intervista a Jonathan Ive dove il capo del design di Apple dichiara che quando Apple stava lavorando alla realizzazione del primo iPhone avevano preso in considerazione l’idea di accantonare il progetto.

“We nearly shelved the phone because we thought there were fundamental problems that we can’t solve. With the early prototypes, I held the phone to my ear and my ear [would] dial the number,” he said. “You have to detect all sorts of ear-shapes and chin shapes, skin colour and hairdo…that was one of just many examples where we really thought, perhaps this isn’t going to work.”

“Abbiamo quasi accantonato l’iPhone perchè pensavamo che ci fossero dei problemi fondamentali che non potevamo risolvere. Quando abbiamo realizzato il primo prototipo, ho appoggiato il telefono all’orecchio e l’orecchio ha cominciato a pigiare numeri” [dovevamo trovare una nuova forma] “ma bisognava considerare tutte le possibili forme di orecchio e mento, colore della pelle e pettinatura… questo è solo un esempio che ci ha fatto pensare che l’iPhone poteva non funzionare.”

Il problema poi fu evidentemente risolto con la trovata hardware che tutti conosciamo, ovvero un sensore di prossimità che spegne lo schermo dell’iPhone quando si trova vicino l’orecchio di chi parla.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.