iPhone 5 e Tecnologia NFC: Ecco Perchè Apple Potrebbe non Sviluppare i Pagamenti Tramite iPhone

Come vi dicevamo in questo articolo, ci sono forti indizi che confermano la presenza della tecnologia NFC nella nuova generazione di iPhone attesa per questo autunno.

Quando abbiamo dato la notizia la prima cosa che ci è venuta da pensare è ovviamente quella dei pagamenti tramite NFC, ma a quanto pare la società di Cupertino si avvicina in maniera molto cautelata a questo argomento, e non ci sono voci di una rapida adozione di questo servizio.

Ma quale è il vero ostacolo a questo processo? A quanto pare a rallentare il tutto sono proprio le solite compagnie telefoniche. Le quali stanno sviluppando la loro tecnologia NFC per i pagamenti a breve distanza. Infatti Verizon, AT&T e T-Mobile stanno sviluppando un sistema wallet di pagamenti chiamato Isis che deve ancora decollare. Questo ovviamente provoca l’interesse delle compagnie nell’ostacolare la crescita di sistemi simili, come quello di Google, agendo ovviamente esercitando ostruzionismo nei confronti delle compagnie che producono.

Basti infatti vedere quello che le compagnie hanno già fatto con il Google Wallet. T-Mobile e AT&T hanno rifiutato di supportare il Galaxy Nexus finchè è presente il Google Wallet. Nella versione Verizon del Galaxy Nexus l’App del Google Wallet è stata invece bloccata. L’unico carrier che permette di utilizzare il Wallet è Sprint ma essendo un partner di Google non permetterebbe probabilmente l’utilizzo di un “Wallet” della mela.

Questa situazione quindi potrebbe tenere a freno Apple nello sviluppare un proprio Wallet, proprio perchè le compagnie telefoniche non lo appoggerebbero. Però Apple ci ha abituati ad aspettarci di tutto, la società di cupertino è stata infatti molto persuasiva in passato con le altre società e carrier, oppure magari troverà un’altra soluzione ancora più radicale. Staremo a vedere dunque.

Una cosa è certa, la tecnologia è pronta e con molta probabilità il prossimo iPhone avrà tutto il necessario perchè questo avvenga…

[via 9to5Mac]

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.