iPad a Pompei per i ricercatori che recuperano gli scavi?

0

A quanto pare l’ultima novità riguarda i ricercatori dell’università di Cincinnati, che sono stati omaggiati dalla Apple di sei iPad. I tablet della casa di Cupertino serviranno per aiutare i ricercatori nel velocizzare i tempi per fruire delle informazioni sugli scavi durante le operazioni di recupero.

In questo modo infatti non ci sarà più bisogno di decine e decine di fogli che dovranno passare fra le mani dei vari ricercatori, ma basterà avere il dispositivo che, come è noto ha una autonomia molto elevata, per permettere ai ricercatori di portare in pochissimo spazio tutti i disegni, i fogli di lavoro e la documentazione necessaria o che può tornare utile durante gli scavi.

L’iPad si è dunque dimostrato un device perfetto per prendere appunti, disegnare e confrontare i dati già posseduti in maniera semplice e veloce. Le applicazioni utilizzate dal team di studiosi sono state pages per prendere gli appunti e segnare dati interessanti sugli scavi, FMTouch che permette di archiviare e gestire files, iDraw per disegnare e riprodurre le varie sagome dei reperti di Pompei, ancora OmniGraffle per creare i diagrammi di flusso ed organizzare lavoro ed idee, infine anche “Foto”, il visualizzatore di immagini che è presente in ogni iPad.

Il dottor Steven Ellis è la persona che ha curato il progetto. Ovviamente tutto questo significa anche un grande piano marketing da parte di Apple che ovviamente riceve notorietà dagli articoli che in questi giorni si susseguiranno per il web.

Ovviamente gli iPad verranno protetti con delle custodie protettive e probabilmente con le pellicole trasparenti per evitare graffi durante le operazioni di recupero (e la polvere in quei luoghi è davvero tanta!). C’è da sperare che non cada troppe volte per terra!

E tu cosa ne pensi di questa iniziativa? Racconta la tua opinione con un commento!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.