Guida alla Scelta dei Migliori Monitor USB Type C

Guida alla Scelta dei Migliori Monitor USB Type-C

Chi lavora utilizzando il computer ha necessariamente bisogno di un doppio schermo, da collegare a un notebook o ad un altro computer.

Avere davanti due schermi, infatti, aiuta ad organizzare meglio il lavoro, schematizzare e velocizzare le operazioni avendo sempre sott’occhio tutti i programmi, i fogli di lavoro o i siti web.

Prima di avventurarti nella scelta del miglior monitor, leggi quali caratteristiche sono indispensabili in base alle tue esigenze.

Pensa prima di tutto all’uso che ne farai: il monitor ti servirà principalmente per giocare, montare e visualizzare video, fare lavori di grafica, scrivere e leggere testi o per tanti usi diversi?

Se ad esempio vuoi utilizzare il secondo monitor per vedere video e immagini molto nitidamente, dovrai scegliere un modello ad alta risoluzione, rispetto a quello che potrebbe servirti per lavorare in ufficio da collegare al tuo notebook.

Guida alla Scelta dei Migliori Monitor

Dimensioni, Risoluzione e Display Monitor PC

Le prime caratteristiche da valutare in un monitor sono le dimensioni e la risoluzione, ovvero la quantità di pixel integrati che determinano la chiarezza e la nitidezza dell’immagine.

Nella scheda tecnica di ogni monitor troverai il numero di pollici, che solitamente varia da un minimo di 13″ fino a 30″ per gli schermi più grandi, e il numero di pixel orizzontali e verticali.

Normalmente dei buoni monitor multi purpose hanno una dimensione da 21″ a 27″ con risoluzione 1920 x 1080.

Tieni in considerazione anche il pannello del monitor, ovvero la tipologia del display: i modelli più attuali si basano sulla tecnologia LCD (a cristalli liquidi, a fluorescenza o con retroilluminazione a LED).

I monitor LCD vengono classificati in TN che si basano sostanzialmente sulla polarizzazione dei cristalli liquidi e si distinguono per i tempi di risposta molto bassi, la facilità di implementazione di alti refresh rate e la compatibilità con tutte le tecnologie da gioco, IPS adatti alla visione di video e immagini e VA con tempi di risposta lunghi e riproduzione poco fedele che si prestano per lo più a un lavoro da ufficio.

Ingressi Video Monitor PC

Monitor USB type-C

La maggior parte dei monitor viene connessa tramite le tradizionali porte HDMI o Display Port che sostituiscono gli obsoleti ingressi video VGA e DVI.

La nuova tecnologia più veloce ed universale è però quella dei cavi USB type-C, che permettono di collegare tutti i portatili, anche i modelli più moderni, a un secondo monitor.

Gli ultrabook infatti sono sprovvisti dei voluminosi ingressi HDMI!

Se ad esempio sei alla ricerca di un monitor grande da collegare al tuo MacBook, che ti permetta di lavorare comodamente o vedere video e giocare in alta risoluzione, dovrai necessariamente acquistare un Monitor USB type-C.

Come scegliere un Monitor USB type-C?

Trovi una guida dei migliori monitor USB Type-C sulle pagine di riparailmiopc.com.

I connettori con USB Tipo C inoltre hanno una maggiore potenza e velocità di scambio di dati, offrendo prestazioni nettamente migliori. Sono più piccoli, pratici e si adattano a tutti i computer Apple e non solo di nuova generazione.

Anche se non sono ancora molto diffusi, si stima che entro il 2020 tutti i dispositivi elettronici avranno integrato l’USB type-C.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.