Apple Offre una Royalty-Free License per il suo Brevetto Nano-SIM

Apple è senza dubbio una delle società che curano maggiormente il design dei loro prodotti. E come sappiamo da aneddoti passati, spesso la cosa più difficile da fare quando si costruisce un nuovo prodotto è mettere d’accordo gli ingegneri dell’hardware con i designer. La continua ricerca di Apple nella cura del design ha portato la società a ripensare alcuni standard per migliorare la gestione dello spazio, sempre minore, all’interno dei devices.

Uno di questi progetti ha portato Apple a proporre un nuovo standard per le SIM dei telefoni cellulari e tablet, una nano-SIM, che Apple sta spingendo come prossimo standard per tutte le compagnie telefoniche. Alcune compagnie europee hanno accettato la possibilità di adottare lo standard di Apple per la prossima generazione di schede SIM, mentre alcune case americane hanno avanzato dei loro progetti.

FOSS Patents riporta che Apple avrebbe mandato recentemente una lettera all’European Telecommunications Standards Institutes (ETSI), nella quale si impegna ad offrire una licenza gratuita, royalty-free, per il suo brevetto nano-SIM.

La riduzione delle dimensioni della SIM porterebbe ad una riduzione degli ingombri interni ai device, spazio che Apple potrebbe sfruttare sia per assottigliare ancora il design dei suoi prodotti che per sfruttare lo spazio liberato con altri componenti hardware.

Apple, come abbiamo già detto, ha anche in cantiere un brevetto sul nuovo dock, che andrebbe a sostituire quello attuale da 32-pin sempre al fine di ridurre gli ingombri.

[via MacRumors]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.