Apple e la Near Field Communication

La Near Field Communication è una nuova tecnologia che attraverso la connettività Wireless bidirezionale a corto raggio permette l’identificazione senza contatto a varie tecnologie. Due apparecchi tecnologici, in parole povere (chiamati in gergo “initiator” e “target”) creano un contatto attraverso il quale possono inviare e ricevere informazioni. (Per maggiori informazioni sulla NFC puoi leggere l’articolo scritto su Wikipedia: “Near Field Communication – da Wikipedia“).

La Apple a quanto pare è parecchio interessata ad alcuni campi di applicazione della NFC, fra questo ad esempio i sistemi di pagamento basati sulla tecnologia RFID (l’azienda della mela ha già depositato alcuni brevetti in merito ad alcuni metodi di pagamento in mobilità).

Il colpo grosso è stato fatto questo mese con l’assunzione da parte di Apple di Benjamin Vigier, che è un vero e proprio specialista nel mondo della NFC, il che fa pensare he la Apple si stia muovendo sempre più in questa direzione.

Le prime domande che possiamo farci sono: acquisteremo i biglietti dell’autobus con il nostro iPhone? Pagheremo anche la spesa con l’iPhone?

Benjamin Vigier non è affatto uno sprovveduto, ha già infatti curato lo sviluppo di PayPal Mobile, i sistemi di pagamento mobile di Starbucks ed altre applicazioni analoghe (oltre a lavorare per operatori come SanDisk).

Si suppone che la Apple abbia in mente di creare ed inserire all’interno dei suoi apparecchi un “Wallet” ovvero un portafoglio elettronico attraverso il quale gestire tutta una serie di pagamenti per l’acquisto di beni di consumo o prenotazioni e molto altro ancora.

Il ruolo con cui è entrato in Apple Benjamin Vigier è quello di “Product Manager” per la sezione “Mobile Commerce”. Pensare che forse fra qualche tempo per pagare ci basterà sfiorare delle superfici con l’iPhone anzichè inserire codici nelle macchinette del bancomat o dei negozi!

Interessante notare come sia possibile, sempre tramite NFC, anche aprire serrature elettroniche (ovviamente disponendo dell’autorizzazione per farlo)!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.