Apple, i dipendenti e la beneficenza: donati 2,6 milioni di dollari in 3 mesi!

In parte è verità assoluta, la popolare convinzione che le aziende sono mosse soltanto dalla regola del profitto, un vorace appetito per gli introiti che non si pone di fronte ostacoli di alcun tipo con una cieca devozione al dio denaro.

E’ anche vero però che i colossi dell’economia globale hanno un’anima e non sempre restano impassibili di fronte a chi è meno fortunato.

Apple a Settembre ha lanciato la campagna “Apple Matching Gifts Program” sotto le direttive del nuovo CEO Tim Cook.

L’obbiettivo che si prefigge l’AMGP di Apple è di donare ad Associazioni non-profit un ammontare di denaro che sia pari a quello donato dai suoi dipendenti.

In soli 3 mesi la casa di Cupertino ha donato 1,3 milioni di dollari pari alle donazioni fatte dai suoi devoti lavoratori!

Inoltre Apple ha garantito la copertura fino a 10mila dollari annui pro-dipendente per le donazioni effettuate dal singolo; considerando il fatto che, ad ora l’azienda conta più di 60mila dipendenti, potenzialmente l’impegno profuso in questa direzione potrebbe crescere in maniera esponenziale.

Tim Cook ha ringraziato tutti i dipendenti che hanno contribuito positivamente con una e-mail interna, nella quale esprime tutta la sua gratitudine e ammirazione per una “squadra” così sensibilmente partecipe alla cultura aziendale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.