OS X Lion: le novità più rilevanti

Lunedì abbiamo assistito a una rivoluzione. Alla WWDC 2011 Steve Jobs ha presentato la nuova linea su cui evolveranno tutti i prodotti Apple dei prossimi mesi. Noi di AppleNotizie abbiamo voluto attendere che la nebbia si diradasse per potervi descrivere tutte le novità nel dettaglio.

Oggi parliamo di OS X Lion. I più attenti si saranno chiesti il perchè è stato omesso il prefisso Mac. Bè i nuovi sistemi operativi Apple non apparterranno più a una specifica “classe” di dispositivi. Saranno solo OS. E basta. Questo la dice lunga su come sia forte la volontà di fare convergere il mondo mobile con quello desktop al fine di offrire un prodotto che sia, il più possibile, simile per caratteristiche e funzionalità sia su iPhone, iPad e iPod che sui Mac.

Cominciamo subito con l’evidenziare prezzi e uscita. In stile Snow Leopard OS Lion uscirà a luglio (probabilmente nella prima metà) a con un prezzo di 23,99 €, cioè meno di 1/5 di Windows 7, portando, a parare del sottoscritto, talmente tante novità che nessuno si sarebbe aspettato una cifra così modesta. Apple ha eliminato tutto ciò che non fosse ecologicamente (e economicamente) conveniente. Lion, infatti, sarà distribuito solo sul MacApp Store e, per chi fosse interessato, sarà distribuita anche una versione Server con un sovrapprezzo di circa 40 €. Ciò significa meno imballi in cartone, meno costi di distribuzione, meno fatica per ottenerlo !

Novità n.1: è stato potenziato l’uso delle gesture multitouch. Ciò significa che, per accedere a una serie di funzioni basterà interagire con le dita sul vostro trackpad (o magic trackpad). Queste funzioni saranno, inizialmente, lo zoom di parti di pagine, come in iPhone, lo scorrimento delle applicazioni, l’apertura del Mission Control, lo scorrimento tra pagine e contenuti. Chiaramente nelle prossime release non è detto che non siano implementate nuove funzioni, e che, un giorno, non sia definitivamente abbandonato il mouse così come noi lo conosciamo per dare spazio al solo uso delle dita.

Novità n.2: Applicazioni a tutto schermo. Tutte le app prodotte da Apple per il mondo Mac disporranno fin da subito di questa funzionalità. Chi ha già installato iLife ’11 sa bene di cosa parliamo. Con un semplice tasto si potrà passare alla modalità a tutto schermo per concentrarsi senza distrazioni e senza perdere neanche un cm dello schermo. Le dita, ancora una volta, consentiranno di scorrere tra le app aperte, oppure di tornare al desktop effettuando un semplice swipe verso destra.

Novità n.3: Mission Control è un vero e proprio “centro di comando” per visualizzare in un solo colpo d’occhio tutto ciò che è aperto sul vostro Mac. Quante volte vi sarà capitato di lavorare aprendo decine di finestre, senza poi riuscire a trovare ciò che cercate ? Adesso basteranno tre dita per richiamare il M.C. e, in un attimo, avrete a disposizione tutte le finestre aperte, che potrete organizzare in Spaces separati a seconda delle esigenze.

Novità n.4: Launchpad. Proprio come avere un iPhone formato magnum tutte App del Mac saranno raccolte in questa visualizzazione trasparente, che vi consentirà di organizzare le applicazioni proprio come facciamo adesso con quelle dei device mobile. Si potranno organizzare in cartelle, eliminare, aprire, ecc…

Novità n.5: Versioni. Quante volte avremmo voluto tenere una versione vecchia di un nostro lavoro per poterne poi prendere i punti migliori e riutilizzarli ? Versioni tiene conto di tutte le modifiche fatte ai nostri documenti e ripropone tutte le versioni, appunto, per poter recuperare testo o immagini precedentemente immesse e poi cancellate.

Le novità di OS Lion, però, non finiscono qui ! Abbiamo voluto riportare solo quelle più eclatanti.

Non ci resta che aspettare questo caldo luglio per “toccare”, letteralmente, le novità introdotte dal nuovo OS.

Installerete subito Lion o aspetterete per capire se fa per voi ? Fatecelo sapere nei commenti !

Leave a Reply