MacBook Pro: prima carica e scarica della batteria?

Proprio in questi giorni mi è arrivato il mio nuovo MacBook Pro 13”, uno strumento eccezionale per chi fa il pendolare, o è sempre in giro, ed ha bisogno di un portatile che abbia una lunga autonomia (con i nuovi modelli sono state aumentate le ore di autonomia, vengono dichiarate infatti ben dieci ore di autonomia), e che sia curato in ogni sua parte.

Per chi è appassionato di prodotti Apple, un MacBook Pro da 13” è davvero perfetto per lavorare in giro per il mondo (specialmente considerato che quando non sono fuori sede posso tranquillamente lavorare su un iMac da 27 pollici).

// Caricabatteria per MacBook Pro (Compatibile) su Amazon //

Una delle domande che si fanno tutte le persone che comprano un MacBook è “come devo fare per la prima carica e scarica della batteria?” Devo farla scaricare completamente? Lo metto subito in carica?

Anzitutto, per chi non lo sapesse, esiste un bottoncino sul fianco sinistro del Mac, che ci consente di vedere la carica della batteria (dei led luminosi vengono accesi per indicare quanta carica abbiamo), dopodichè, cercare informazioni in rete, fino a ieri, era pressappoco inutile, perchè nessuno ci diceva precisamente cosa fare e come salvaguardare al meglio la batteria.

Se fai una ricerca in rete puoi trovare due pagine utilissime, ma che non ti diranno cosa fare la prima volta che hai acquistato il MacBook: “Apple – Batteria” è una pagina dedicata dal sito della Apple alla batteria ed alle novità introdotte dalla Apple per progettare la “batteria del futuro”, o meglio una batteria che possa durare almeno il triplo di quanto durano le batterie dei normali pc portatili, e “Notebook e Manutenzione“, dove troverai altre informazioni sulla batteria e sulla manutenzione del tuo MacBook.

Bisogna far scaricare completamente la batteria la prima volta?

A quanto pare (non ho verificato di persona ma ci sono andato molto vicino), quando la batteria sta per esaurirsi completamente, viene mostrato un messaggio che dice che “la batteria sta utilizzando la riserva di carica” quando la batteria è completamente scarica.

Personalmente, e non è la prima volta, utilizzo il MacBook fino a portare l’autonomia residua ad una ventina di minuti (significa che la batteria è quasi completamente scarica), dopodichè metto il Mac in carica e lo lascio in carica per una decina d’ore (spento), o una notte, dimodochè la batteria ha tutto il tempo per ricaricarsi completamente.

Come evitare di rovinare prematuramente la batteria?

Ci sono alcuni consigli semplici da rispettare che ti permetteranno di evitare di rovinare le prestazioni della tua batteria, e ti consiglio di rispettarle. Vediamole insieme:

1 – Cerca di non tenere sempre collegato il MacBook alla presa di corrente, se proprio lo utilizzi sempre in casa, almeno una o due volte al mese utilizza la batteria facendolo scaricare e poi ricaricalo.

2 – Cerca di utilizzarlo come un pendolare: il MacBook è stato progettato per le persone che quotidianamente si spostano in treno o sono in giro ed hanno bisogno di un pc da portare con sè, dunque portalo in giro, utilizzalo, e caricalo quando la batteria è quasi scarica (se hai ancora tre ore di autonomia rifletti se è il caso di caricarlo o meno);

3 – Cerca di far muovere le molecole all’interno della batteria: il segreto per una lunga durata è tenere le molecole in movimento facendo scaricare (anche poco) e ricaricare la batteria. Se le molecole restano ferme le prestazioni della batteria inevitabilmente potrebbero subire delle variazioni negative.

Se conosci altri consigli o suggerimenti lascia il tuo commento e aggiungi un contributo a quest’articolo.

Spero ti sia stato utile e chiaro, buon MacBook!

4 Comments

  1. Leonardo 1 dicembre 2010
  2. susan 12 dicembre 2010
    • Valerio 12 dicembre 2010
  3. leonardo 26 maggio 2011

Leave a Reply